Attività sostitutive di laboratorio

Le Attività Sostitutive di Laboratorio (A.S.L.) sono iniziative come workshop, cicli di seminari, partecipazione attiva a un convegno, webinar, ecc, che vengono proposte e realizzate in qualunque momento dell’anno, anche al di fuori del normale calendario didattico, e per le quali è possibile ottenere 3 CFU, esattamente come per un normale laboratorio.

Le A.S.L. sono coordinate da un docente referente, ma possono prevedere la partecipazione di più colleghi e possono anche svolgersi in collaborazione con enti esterni. I 3 CFU sostitutivi di laboratorio si ottengono con la frequenza assidua e la partecipazione alle attività, ed eventualmente attraverso la consegna di relazioni, lavori o altro tipo di prodotto finale.

Per manifestare il proprio interesse a partecipare all'attività, è necessario inviare la richiesta al referente dell'attività stessa o ad altro indirizzo specifico se indicato.

A.S.L. secondo semestre a.a. 2022/23

Titolo completo: Voci da Nobel. Riconoscimenti assegnati e mancati / Laboratorio di letterature dell’Asia e del mondo arabo

Docenti partecipanti: Proff. Maria Angelillo, Chiara Bertulessi, Francesco De Angelis, Simone della Chiesa, Cristina Dozio, Simona Gallo, Virginia Sica.

Descrizione: l'attività mira a generare negli studenti familiarità con autori di provenienza culturale asiatica e del mondo arabo che si siano distinti per l’universale apprezzamento della loro opera, indicando in tempi precoci o confermando la capacità della letteratura di agire da potente strumento di mediazione culturale.
Nel corso degli incontri, se, da una parte, si analizzeranno i molteplici fattori che hanno determinato l’unanime riconoscimento di eccellenza sancito con l’attribuzione del premio Nobel a un certo numero di scrittori - il cui profilo artistico-esistenziale sarà opportunamente introdotto durante le lezioni - dall’altra si porranno in luce le dinamiche storico-culturali e gli aspetti politico-ideologici che, verosimilmente, hanno determinato la mancata legittimazione letteraria da parte dell’Accademia di Svezia di scrittori di chiara fama e di indubitabile valore.

Destinatari: Studenti della LT e della LM possono ottenere 3 CFU; lezioni a libero accesso per studenti e docenti UniMi interessati.

Risultati attesi: La struttura didattica e i contenuti del laboratorio sono funzionali allo sviluppo, o rafforzamento, della capacità di contestualizzare storicamente e culturalmente autori e opere. Al termine degli incontri, l’auspicio è che gli studenti giungano a un potenziamento dell’attenzione critica nei confronti delle tematiche delle lezioni (incentrate sulla disamina delle possibilità e delle modalità di definizione delle “letterature nazionali”) e che maturino una articolata comprensione delle implicazioni socio-culturali e dei valori ideali, travalicanti confini e limiti geografici e statuali, dell’intervento letterario. 
Gli studenti dovranno, inoltre, mostrare di saper interagire, in modo efficace, costruttivo e rispettoso delle altrui opinioni e sensibilità, nella discussione dei temi affrontati e delle letture proposte, esibendo sia un’adeguata autonomia di giudizio, espressa tramite la convincente e coerente formulazione del proprio punto di vista, sia la capacità di rielaborare informazioni e cognizioni di recente acquisizione, dando loro una veste argomentativa.

Si valutano positivamente 
- l’aver svolto prima di ogni lezione la preparazione minima richiesta
- la partecipazione attiva alle lezioni e, attraverso confronti dialettici collettivi, la sicura comprensione dei temi introdotti
- la capacità di rintracciarne la presenza nella produzione testuale in esame
- l’abilità argomentativa e comunicativa.

Docente referente: Prof.ssa Virginia Sica

Periodo: dal 16 febbraio al 4 maggio 2023

Manifestazione di interesse: inviare una mail (solo ed esclusivamente da un indirizzo UniMi) a virginia.sica@unimi.it, indicando nome, cognome, numero di matricola, lingue di studio presso il Corso di laurea.

Destinatari: studenti della LT a partire dal 2 anno (primo semestre), studenti della LM (secondo semestre)

Docenti partecipanti: Angela Andreani, Maria Grazia Bartolini, Maria Matilde Benzoni, Alessia Castagnino, Maria Colombo, Elena Di Venosa, Barbara Ferrari, Giovanni Iamartino, Emilia Perassi, Donato Pirovano, Maria Rosso

Descrizione: Gli incontri si propongono come un momento di formazione nell’ambito della filologia e della critica testuale, della storia del libro e della lettura, volti ad approfondire gli aspetti materiali del testo. Si approfondiranno tecniche di produzione, dinamiche di circolazione, caratteristiche fisiche, e cosa questi aspetti ci aiutano a capire del testo scritto. L’attività adotta un approccio trasversale a tutte le aree linguistiche affrontando questioni come: (a) manoscritto e libro a stampa (coesistenza, contaminazioni, differenze); (b) aspetti visuali e iconografici; (c) aspetti codicologici e paleografici; (d) tipologie di edizioni (critiche, genetiche, etc.); (e) ricezione, riscritture e circolazione dei testi. Per gli studenti di laurea magistrale la partecipazione alla ASL potrà fare da utile premessa per un’eventuale tesi di laurea in questo campo di studi.

Numero max partecipanti: 25 per LT e 25 per LM. In caso le iscrizioni superino i posti disponibili verrà data precedenza agli studenti di terzo anno di LT e di secondo anno di LM.

Periodo: ottobre-dicembre 2022 per LT e marzo-maggio 2023 per LM.

Modalità di svolgimento: Per ognuno dei due cicli sono previsti 8-10 incontri. Gli incontri verranno tenuti da docenti esperti e si articoleranno in introduzioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Dato il carattere seminariale delle attività e il numero limitato di partecipanti gli incontri si svolgeranno preferibilmente in presenza. In caso di necessità gli incontri verranno trasferiti su piattaforma digitale. In ogni caso è richiesta la presenza ‘in sincrono’, necessaria per il conseguimento dei crediti formativi; gli incontri non verranno registrati.

Riconoscimento CFU: Dopo aver seguito gli incontri, gli studenti completeranno la formazione con un’esercitazione su un tema specifico. La prova finale consisterà nella presentazione del lavoro nell’ambito di una giornata di studi nel periodo delle sessioni di esame, e cioè gennaio-febbraio per gli studenti di laurea triennale e giugno-luglio per gli studenti di laurea magistrale.

Iscrizioni: Gli interessati dovranno iscriversi compilando il form disponibile a questo link: https://forms.gle/E8urndsZCEmnRm8E7 entro il 28 febbraio 2023 (ciclo laurea magistrale).

Referente: dott.ssa Angela Andreani

Periodo: marzo-maggio 2023

A.S.L. primo semestre a.a. 2022/23

Descrizione: l'attività, organizzata in collaborazione con la rivista Stratagemmi. Prospettive teatrali e il Piccolo Teatro di Milano, offre un’esperienza sul campo per conoscere da vicino le officine della produzione culturale e lavorare con i testi, le lingue e le culture teatrali. 
Guidati dai docenti della Statale, gli studenti prenderanno parte a incontri con drammaturghi, registi, attori, critici, professionisti del teatro e saranno impegnati in diverse attività: interviste alle compagnie, visione di spettacoli, redazione di recensioni, traduzione di interviste o altri materiali critici, che verranno pubblicati sulla rivista Stratagemmi. Prospettive teatrali

Grazie alla natura multidisciplinare del laboratorio, gli studenti avranno modo di guardare allo spettacolo teatrale da molteplici prospettive e acquisiranno competenze specifiche:
- lettura critica dello spettacolo teatrale;
- capacità di relazionarsi con i professionisti del teatro;
- primo approccio all’organizzazione teatrale;
- scrittura di brevi testi critici/recensioni.

Destinatari: saranno ammessi al massimo 25 studenti della laura triennale o magistrale. 
Requisiti richiesti: essere iscritti almeno al secondo anno del triennio o alla laurea magistrale e, preferibilmente, aver già frequentato uno dei corsi di storia del teatro.

Modalità di svolgimento e riconoscimento CFU: L'attività prevede la visione di almeno due spettacoli, la realizzazione di alcune interviste ai membri delle compagnie teatrali, la partecipazione ai vari incontri organizzati presso il Chiostro del Piccolo Teatro, la scrittura di una recensione teatrale e/o la traduzione di un breve testo. 
I testi migliori verranno pubblicati nella rivista digitale a cura di Stratagemmi
 
L'attività, che si svolge da ottobre 2022 a maggio 2023, prevede un incontro al mese (per un totale di 8 incontri di 2 ore) nel tardo pomeriggio e la visione di almeno 2 spettacoli.

Iscrizione: per iscriversi è necessario inviare una mail alternativamente a alessandro.cassol@unimi.it, marco.castellari@unimi.it oppure cristina.cavecchi@unimi.it entro il 15 ottobre 2022, specificando i due requisiti richiesti e illustrando brevemente quali sono le motivazioni che spingono a iscriversi al laboratorio. NELL’OGGETTO DEL MESSAGGIO SCRIVERE: DENTRO LA SCENA.

Referente: prof.ssa Mariacristina Cavecchi

Periodo: ottobre 2022 - maggio 2023

Descrizione: Il teatro , patrimonio culturale immateriale UNESCO annoverato fra le arti performative classiche del Giappone, fu codificato alla fine del XIV secolo e rimase circoscritto ai soli ambienti culturali d’élite del Paese fino alla seconda metà dell’Ottocento. Furono i decenni noti come Restaurazione Meiji (1868-1912), contraddistinti da una rapida interazione politica, economica e culturale con l’estero, a favorirne l’evasione dai confini nazionali e l’inserimento nella scena culturale internazionale. Fra le varie forme teatrali dell’Asia che approdarono in Europa, l’incontro con il rappresentò un cruciale momento di riflessione e di innovazione per gli uomini di teatro che, in Occidente, si interrogavano su nuove modalità espressive.
Dopo un’introduzione al quadro storico-culturale di esordio del in Giappone, alle tecniche rappresentative e agli aspetti simbolici e artistici delle maschere, gli incontri affronteranno le figure dei maggiori esponenti occidentali della sperimentazione teatrale del ‘900: da Paul Claudel a Ernest Fenollosa, Ezra Pound e William B. Yeats; dalla prima traduzione di una farsa kyōgen per opera di Carlo Valenziani nel 1891 alle sperimentazioni teatrali di Corrado Pavolini e Enrico Fulchignoni; da Bertolt Brecht e il verfremdungseffekt  alle traduzioni in spagnolo di cinque drammi addirittura pubblicate in Giappone da Francisco Rivas Vicuña. Infine, con un significativo percorso circolare, i 'moderni' di Mishima Yukio come rilettura di temi della classicità giapponese rielaborati secondo i canoni del teatro europeo.

Destinatari: saranno ammessi al massimo 30 studenti iscritti ai corsi di laurea in LINGUE E CULTURE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (DLLCM), LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (DLLCM), MUSICA CULTURE MEDIA PERFORMANCE (BAC), SCIENZE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (BAC).

Modalità di svolgimento e riconoscimento CFU: l'attività prevede 10 incontri di due ore. Ogni incontro sarà tenuto da uno o più docenti o specialisti del settore; fa eccezione il 2° incontro (programmato per il 14 novembre), costituito da un workshop con performance a cura della compagnia Yamamoto Noh Theater di Osaka (Giappone) con traduzione contestuale in italiano. Gli incontri si svolgeranno in presenza e non saranno registrati. L'attività avrà inizio l’8 novembre 2022 e seguirà la seguente programmazione (il calendario sarà reso noto a inizio laboratorio): novembre 2022: 3 incontri; gennaio 2023 (ultima settimana): 1 incontro; febbraio 2023: 2 incontri; marzo 2023: 2 incontri; aprile 2023: 1 incontro e test finale.
L'attività prevede la frequenza obbligatoria di almeno 7 incontri sui 10 programmati e un test conclusivo, costituito da una lettura teatrale a cura degli studenti iscritti al laboratorio, condotta sull’opera IL FIORE DELL'EMOZIONE - Il teatro nō sperimenta l'Occidente (2016, di G. Coen e E. Mauri; brani originali in traduzione italiana sulle sperimentazioni teatrali dei maggiori artisti occidentali del XX secolo).

Iscrizione: Gli interessati dovranno iscriversi tramite mail entro il 6 novembre 2022, indicando cognome e nome, numero di matricola, anno di corso magistrale, lingue studiate e motivazioni per la scelta di questa attività. Inviare la domanda di iscrizione contestualmente a virginia.sica@unimi.it e rossella.menegazzo@unimi.it, indicando nell’oggetto del messaggio IL TEATRO NŌ SPERIMENTA L'OCCIDENTE

Nota: gli incontri sono comunque aperti alla frequentazione di tutti gli studenti, dottorandi e docenti UniMi interessati

Referente: prof.ssa Virginia Sica

Periodo di svolgimento: novembre 2022 - aprile 2023

Data di inizio: 8 novembre 2022

Titolo completo: The Semiotics of the Soviet Films: Propaganda, Myth-making and the Search of the Divine in the works by Eisenstein, Vetrov, Dovzhenko, Kalatozov, Tarkovsky and Shepitko 

Docenti referenti: Alexey Kholodov / Raffaella Vassena

Destinatari: Studentesse e studenti del 3° anno della LT e della LM in Lingue. Massimo 25 partecipanti.

Descrizione: This course investigates the history, theory, iconography and poetics of the Soviet cinema of the 1920s - 1970s period. The films are studied in the comparative perspective with a) their historical, intellectual and ideological context; b) directors’ manifests and writings on the film theory; c) contemporary tendencies in literature and visual arts such as suprematism, abstract painting etc. 
As an outcome of our course, the students will
• get acquainted with some of the most influential works of the Soviet cinema as well as with major aspect of the film theory;
• become aware of the nature of film as a cross-cultural and intertextual phenomenon;
• obtain the practical skills for the examination and “reading” the film narrative. 

Modalità accertamento conoscenze: Per il riconoscimento dei 3 cfu sono necessarie, oltre alla partecipazione al corso (20 ore) le seguenti attività:
1. Stesura di una breve relazione su uno dei film oggetto della ASL. Lingua: inglese/russo/italiano. Lunghezza del testo: fra 4.000 e 6.000 battute (spazi inclusi).
I contenuti della relazione saranno poi discussi nel corso di una tavola rotonda conclusiva con il docente.

Referente: prof.ssa Raffaella Vassena

Lezioni: Dal 29 settembre al 1° dicembre 2022, aula IV in via S. Antonio

Manifestazione di interesse: compilare il modulo a questo link entro e non oltre il giorno 25 settembre 2022

Descrizione: Au Canada, à l’extérieur du Québec, le français se trouve en situation minoritaire, étant la langue d’une portion limitée de la population. Dans ces communautés la mise en place de médias francophones fut une lutte de longue haleine, commencée à la fin du 19e siècle avec la création des premiers journaux. L’orée du 21e siècle a vu l’émergence de radios communautaires qui ont largement contribué à rendre visible et surtout audible les variétés de français parlées dans ces régions, enfin le Web 2.0 a permis l’émergence de nouveaux médias communautaires encore plus «libres». 
C’est ce mouvement, ses causes, ses enjeux et ses conséquences, que nous observerons ensemble à travers le cas exemplaire de l’Acadie du Nouveau-Brunswick, minorité linguistique de l’Est du Canada où les francophones font face à une double minorisation, face à la langue dominante (l’anglais) mais aussi face à des formes extérieures de français jugées plus légitimes. Les activités proposées prendront la forme de présentations, lectures et discussions. Nous nous familiariserons aussi avec certains de ces médias (lecture d’extraits de journaux, écoute de segments d’émissions, visionnement de podcast en ligne, etc) afin de s'entraîner à réfléchir sur le rôle des médias dans les communautés minoritaires, les formes de langue que ces médias mettent de l’avant et éventuellement le discours tenus sur la langue.

Destinatari: studenti francesisti della LM in Lingue e letterature europee ed extraeuropee (massimo 15 partecipanti)

Iscrizioni: tramite compilazione del form a questo link entro il 14 novembre 2022. Un riscontro sarà inviato dopo la chiusura delle iscrizioni.

Referente: prof.ssa Maria Cristina Brancaglion

Docente: prof.ssa Laurence Arrighi (visiting scholar, Université de Moncton)

Data di inizio: 21 novembre 2022 (frequenza obbligatoria in presenza)

Orario e durata degli incontri: 7 incontri pomeridiani da 3h circa ciascuno, dal 21 al 29 novembre, ore 16.30-19.00, aula M400 (S. Sofia)

A.S.L. secondo semestre a.a. 2021/22

Docenti referenti: Marco Castellari / Moira Paleari

Destinatari: Studentesse e studenti del 3° anno della LT e della LM in Lingue. Massimo 25 partecipanti.

Descrizione: Durante le due giornate di lezioni dedicate alla rivisitazione dei classici in chiave intermediale e attraverso riflessioni di carattere teorico-metodologico e interventi su esempi specifici, si porranno in dialogo studiose/i, dottorande/i e studentesse/studenti attorno a pratiche di rivisitazione anticonvenzionale del "classico" largamente inteso, con particolare attenzione alla trasformazione intermediale del testo letterario in linguaggi artistici e pratiche espressive moderne e contemporanee.

Modalità accertamento conoscenze: Per il riconoscimento dei 3 cfu sono necessarie, oltre alla partecipazione al corso (16 e 17 maggio 2022) le seguenti attività:
1. Stesura di una breve relazione su un intervento seguito, in cui si espongano criticamente i contenuti. Lunghezza del testo: fra 9.000 e 10.000 battute (spazi inclusi).
2. Ricerca bibliografica: produzione di bibliografia (non meno di 15 titoli) su uno dei temi emersi.
I contenuti della relazione saranno poi discussi in un breve colloquio conclusivo con la/il docente in cui sarà registrato l’esito dell’attività.

SCADENZE: Il corso si terrà nei giorni 16 e 17 maggio 2022. I lavori necessari per l’acquisizione dei crediti andranno consegnati entro settembre 2022. Ai laureandi della sessione estiva sarà garantita l’acquisizione dei cfu in tempo utile per la laurea.

Referente: prof.ssa Moira Paleari

Lezioni: 16 e 17 maggio 2022, aula da definire

Manifestazione di interesse: mandare una mail all'indirizzo moira.paleari@unimi.it entro e non oltre il giorno 8 maggio 2022

Descrizione: L'atelier s'adresse à des étudiants de niveau intermédiaire ou avancé, amenés à prendre la parole en public, autant dans le domaine personnel que dans le cadre professionnel. Les étudiants seront amenés à échanger avec les autres participants sur des thèmes d'actualité, le monde du travail et les problèmes de société. Les activités proposées prendront la forme de débats, d'interviews et d'autres formes plus ludiques afin de préparer les étudiants à une future insertion sociale et professionnelle dans le monde francophone.

Destinatari: studenti di LM con una competenza in francese pari almeno al livello B2. Frequenza obbligatoria in presenza, saranno ammessi max. 20 studenti

Iscrizioni: tramite compilazione del form a questo link entro il 23 febbraio 2022. Nel caso di un esubero di richieste, gli studenti francesisti saranno accolti in via prioritaria. Un riscontro sarà inviato dopo la chiusura delle iscrizioni.

Titolare: prof.ssa Cristina Brancaglion

Docente: Dorine Lanaud (stagista Erasmus Traineeship)

Inizio, orario e luogo lezioni: inizio lezioni venerdì 25 febbraio, ore 8:30, aula A6 - P.zza S.Alessandro

Descrizione e destinatari: Gli/Le studenti di Lingue e letterature scandinave dei corsi di laura in Lingue e letterature straniere e Lingue e letterature europee ed extraeuropee potranno ottenere il riconoscimento dei 3 cfu per attività sostitutiva di laboratorio partecipando agli eventi del festival I Boreali. Nordic festival, che si terranno a Milano nei giorni 29/4-1/5/2022 (il programma sarà disponibile prossimamente online sul sito: https://www.iboreali.it/2022/).
L’attività è aperta anche a studenti di altre lingue.

Per il riconoscimento dei 3 cfu sono necessarie le seguenti attività:

1. Partecipazione ad almeno 6 eventi del festival
La scelta è libera fra tutti gli eventi in programma che coinvolgano scrittori o temi nordici (danesi, svedesi, norvegesi, islandesi, feroesi, finlandesi di lingua svedese). 

2. Lettura di due (o tre) opere letterarie trattate durante la manifestazione 
I testi andranno concordati con i docenti subito dopo il festival. Si richiede di norma la lettura di due opere di autori nordici, che potranno essere portate a tre qualora le due selezionate fossero particolarmente brevi. I testi possono essere letti in lingua originale o in italiano.

3. Stesura di una breve relazione sulle attività svolte
Dopo il festival, i/le partecipanti dovranno stendere una breve relazione sui temi degli incontri seguiti e delle letture effettuate, esponendo criticamente i contenuti e le questioni emerse.
Lunghezza: fra 9.000 e 10.000 battute (spazi inclusi).
Lingua della relazione: italiano per gli/le studenti del triennio e di altri corsi di laurea o di altre lingue; lingua scandinava studiata per gli/le studenti magistrali di Scandinavistica.
I contenuti della relazione saranno poi discussi in un breve colloquio conclusivo (c. 10 minuti) con il/la docente in cui sarà anche comunicato l’esito dell’attività.

Referente: prof. Andrea Meregalli

Iscrizioni: mandare una mail a andrea.meregalli@unimi.it seguendo le indicazioni presenti nel file allegato entro e non oltre il 5 maggio 2022

Destinatari: studenti della LT a partire dal 2 anno (primo semestre), studenti della LM (secondo semestre)

Docenti partecipanti: Elisa Alberani, Angela Andreani, Maria Grazia Bartolini, Maria Matilde Benzoni, Laura Biondi, Alessandro Cassol, Alessia Castagnino, Maria Colombo, Elena Di Venosa, Barbara Ferrari, Massimiliano Gaggero, Andrea Meregalli, Emilia Perassi, Maria Rosso, Luca Sacchi, Alessandro Vescovi

Descrizione: Gli incontri si propongono come un momento di formazione nell’ambito della filologia e della critica testuale, della storia del libro e della lettura, volti ad approfondire gli aspetti materiali del testo. Si approfondiranno tecniche di produzione, dinamiche di circolazione, caratteristiche fisiche, e cosa questi aspetti ci aiutano a capire del testo scritto. L’attività adotta un approccio trasversale a tutte le aree linguistiche affrontando questioni come: (a) manoscritto e libro a stampa (coesistenza, contaminazioni, differenze); (b) aspetti visuali e iconografici; (c) aspetti codicologici e paleografici; (d) tipologie di edizioni (critiche, genetiche, etc.); (e) ricezione, riscritture e circolazione dei testi. Per gli studenti di laurea magistrale la partecipazione alla ASL potrà fare da utile premessa per un’eventuale tesi di laurea in questo campo di studi.

Numero max partecipanti: 25 per LT (primo semestre) e 25 per LM (secondo semestre). In caso le iscrizioni superino i posti disponibili verrà data precedenza agli studenti di terzo anno di LT e di secondo anno di LM.

Modalità di svolgimento: Per ognuno dei due cicli sono previsti 8-10 incontri a scadenza settimanale. Ogni incontro verrà tenuto da un docente esperto e si articolerà in una parte di introduzione teorica e in una parte di esercitazione pratica. Eventuali materiali preparatori verranno messi a disposizione degli studenti in anticipo attraverso la sezione files del Team “Testi in movimento” sulla piattaforma Microsoft Teams. Dato il carattere seminariale delle attività e il numero limitato di partecipanti gli incontri si svolgeranno in presenza. In caso di necessità gli incontri verranno trasferiti su piattaforma digitale. In ogni caso è richiesta la presenza ‘in sincrono’, necessaria per il conseguimento dei crediti formativi; gli incontri non verranno registrati.

Riconoscimento CFU: Dopo aver seguito gli incontri, gli studenti completeranno la formazione concordando con uno dei docenti un’esercitazione di gruppo su un tema specifico. La prova finale consisterà nella presentazione del lavoro di gruppo nell’ambito di una giornata di studi nel periodo delle sessioni di esame, e cioè gennaio per gli studenti di laurea triennale e giugno-luglio per gli studenti di laurea magistrale.

Iscrizioni: Il ciclo per la laurea triennale è concluso, sono aperte le iscrizioni per la laurea magistrale. Gli interessati dovranno iscriversi compilando il form disponibile a questo link: https://forms.gle/kGvAq4odJDrxY9DM7 entro il 15 febbraio 2022. Seguirà al più presto il calendario degli incontri di febbraio-maggio.. Si dovranno indicare: cognome e nome, numero di matricola, anno di corso, lingue studiate e motivazioni per la scelta di questa ASL. Si richiede inoltre ai laureandi di segnalare la sessione di laurea prevista.

Referente: dott.ssa Angela Andreani

Periodo: settembre-dicembre 2021 (laurea triennale) e febbraio-maggio 2022 (laurea magistrale)

A.S.L. primo semestre a.a. 2021/22

Descrizione: la cattedra di Storia del teatro spagnolo ha avviato una collaborazione con l’Instituto Cervantes per la realizzazione di due cicli annuali dedicati al teatro classico sulle scene odierne e al teatro contemporaneo. La prima edizione si è svolta nella primavera del 2021 ed è stata dedicata a Pedro Calderón de la Barca. 

La seconda edizione prenderà il via il 15 novembre, con El teatro contemporáneo y los retos del futuro, una tavola rotonda in modalità virtuale con ospiti di rilievo dal mondo del teatro spagnolo e italiano: 

  • Alberto Conejero, drammaturgo tra i più noti delle ultime generazioni 
  • Javier de Dios, direttore del Centro de Documentación de las Artes Escénicas y de la Música 
  • Manuela Cherubini, regista e traduttrice di testi spagnoli contemporanei  
  • Carme Portaceli Roig, direttrice artistica del Teatre Nacional de Catalunya 
  • Almudena Ramírez Pantanella, drammaturga e sceneggiatrice di serie tv (La casa de papel

Ai partecipanti sarà data la possibilità di accedere a un’ampia selezione di videoregistrazioni di spettacoli recenti di vari drammaturghi contemporanei, che rimarranno disponibili per un tempo limitato. Le opere saranno introdotte in tre lezioni organizzate dal docente in modalità virtuale. 

Destinatari: studenti di LM e LT (dal secondo anno in poi) con solide conoscenze di lingua spagnola. 

Modalità di valutazione: per ottenere i 3 cfu, gli interessati dovranno seguire la tavola rotonda e tutte le lezioni del docente; inoltre, dovranno consegnare una relazione scritta sulla tavola rotonda e visionare tre allestimenti tra quelli disponibili, realizzando per ciascuno una relazione scritta, da consegnare poi entro il termine che verrà concordato. 

Referente: prof. Alessandro Cassol

Periodo: 15 novembre 2021 – 13 febbraio 2022 

Per iscriversi: inviare una mail a alessandro.cassol@unimi.it

Descrizione: I primi incontri avranno la fisionomia di un workshop con i proponenti dell’ASL (proff. Brazzelli e Ogliari) e con i tecnici dell’Ufficio Servizi Web e User Experience di Ateneo, i quali presenteranno WordPress, Calibre, i fondamenti di codifica (HTML) e Web Design (usabilità, architettura dell’informazione e accessibilità) nonché basi di Web Writing e SEO Copywriting. Gli studenti dialogheranno con i docenti e, soprattutto, con i tecnici e metteranno subito alla prova le conoscenze acquisite tramite una serie di attività pratiche. Per acquisire dimestichezza, le prime attività riguarderanno il trasferimento e la riconfigurazione di dati, informazioni e contenuti dal vecchio sito al nuovo. Gli studenti verranno suddivisi in piccoli gruppi, cui verrà affidata una specifica sezione del sito da implementare. Gli incontri successivi, online, prevederanno invece la disamina dei progetti ideati dagli studenti e la preparazione – per quanto riguarda la ‘dimensione digitale’ – della giornata di studi Catastrofi e altri disastri.
La frequenza è obbligatoria e i primi due incontri avranno luogo in presenza in date e aule da destinarsi. La giornata di studi sarà sia in presenza che in streaming.
La partecipazione all’attività laboratoriale e la realizzazione dei contenuti web richiesti (per un totale di 20 ore in presenza dei docenti e un numero di ore da stabilire per il lavoro individuale) permetterà l’acquisizione di 3 cfu.

Prerequisiti e destinatari: Studenti della LT e della LM. Ottima padronanza della lingua italiana, mentre una buona conoscenza della lingua inglese costituisce fattore preferenziale. Il corso è rivolto a studenti delle discipline umanistiche (con particolare riguardo a studenti di Lingue e letterature straniere) che nutrano interesse per le tematiche e gli ambiti oggetto di indagine del Centro, ovvero la relazione fra paesaggio e ambiente e le loro rappresentazioni. Ciò che si richiede è la volontà di sviluppare la propria attitudine al digitale, che consiste nel conoscere e utilizzare in modo consapevole gli strumenti digitali che verranno presentati durante l’ASL.

Materiale di riferimento: Katherine Hayles, "Opening the depths, not sliding on surfaces”, Digital Humanities and Digital Media: Conversations on Politics, Culture, Aesthetics and Literacy, edited by Roberto Samanowski, London: Open Humanities Press, 2016.

Referenti: proff. Nicoletta Brazzelli, Elena Ogliari

Periodo: dicembre 2021 - aprile 2022

Iscrizione: inviare email a Federico Prina (federico.prina@unimi.it) entro il 30 novembre 2021 comprendente: Nome e cognome, numero di matricola, corso di appartenenza e anno di corso, due righe di motivazione a frequentare la ASL, e/o argomento dell’elaborato finale/tesi e/o interessi.

Descrizione: anche per l’a.a. 2021-22, gli Incontri di Orillas (Università degli Studi di Padova) e il seminario permanente “El arte de escribir” (Università degli Studi di Milano) si uniscono nel:

SEMINARIO INTERUNIVERSITARIO DE LITERATURAS HISPANOAMERICANAS  

Il seminario, in formula mista, sarà annuale, con incontri diffusi a cadenza trimestrale, fruibili online, attraverso la piattaforma zoom oppure presenzialmente, nel caso in cui l'attività venga svolta a Milano. 
La frequenza certificata di 8 incontri (da 2 ore) permetterà di acquisire 3 cfu come ASL Attività Sostitutive di laboratorio. 

Destinatari: studenti del 2 e 3 anno LT e studenti LM o con un'ottima padronanza della lingua spagnola. 

NOTA BENE: I crediti verranno erogati solamente a seguito della certificazione della propria presenza alle 8 iniziative e alla presentazione di una relazione di approfondimento scritta di almeno 8 cartelle da 2000 battute, a partire da una delle tematiche sviluppate negli incontri (per info e per concordare l’argomento scrivere a: laura.scarabelli@unimi.it). 
Per certificare la propria presenza ai diversi incontri gli studenti dovranno indicare ogni volta, attraverso la chat questa dicitura: “ASL UNIMI” seguita da Cognome, Nome, Matricola e Corso di Laurea. Nel caso di partecipazione presenziale, potranno comunicare il loro nominativo al docente di riferimento. 

Gli incontri avranno cadenza semestrale (a gennaio vi saranno comunicati gli incontri che si terranno entro luglio) e saranno diffusi sul sito di Dipartimento, nelle piattaforme ARIEL e nella pagina Facebook dei corsi. TENETE QUESTI SPAZI MONITORATI 

IL PRIMO INCONTRO, per noi fruibile via ZOOM:
María Cecilia Graña (Università di Verona), Francesco Fava (Iulm, Milano) 
Apalabrada: riflessioni sulla scrittura poetica in Puertas di María Cecilia Graña 
martedì 26 ottobre ore 18 
aula 3 Polo didattico Beato Pellegrino, Padova 
https://unipd.zoom.us/j/88157825705