Iscriversi

Anno accademico 2023-24

- Requisiti e conoscenze richieste per l'accesso
L'ammissione è consentita a tutti i laureati di primo livello in Atenei italiani, indipendentemente dalla classe, purché, in aggiunta al titolo, i candidati abbiano conseguito una votazione finale di almeno 90/110 e siano in possesso di alcuni requisiti minimi, espressi in CFU. L'ammissione è consentita anche ai possessori di titolo straniero, previa valutazione della congruenza del percorso formativo, oltre che in base alle competenze linguistiche e letterarie pregresse e in accordo con le procedure stabilite dall'Ateneo per il riconoscimento dei titoli conseguiti all'estero.
La verifica dei requisiti minimi è svolta da una Commissione nominata dal Corso di Studio.

I requisiti minimi sono i seguenti:

- almeno 6 CFU in insegnamenti di Glottologia o Linguistica generale (L-LIN/01)
- almeno 24 + 24 CFU (in almeno 2 annualità ciascuna) in due diverse lingue
- almeno 18 + 18 CFU (in almeno 2 annualità ciascuna) nelle due corrispondenti letterature

Per lingue e letterature si intendono insegnamenti di "Lingua" e di "Letteratura", opportunamente graduati, distinti in annualità e non iterati, e non altri insegnamenti appartenenti agli stessi Settori Scientifico Disciplinari. I due insegnamenti di lingua e quelli della corrispondente letteratura devono essere compresi fra quelli sotto elencati; in via eccezionale possono venire ammessi anche studenti che abbiano seguito nel triennio solo una delle lingue e letterature sotto elencate, avendo acquisito almeno altri 18 + 18 CFU in una lingua e letteratura diversa, e purché abbiano almeno altri 18 CFU in insegnamenti ricompresi nei Settori Scientifico Disciplinari L-FIL-LET/09-10-11-12-14-15, M-STO/01-02-03-04, SPS/05-13; in questo caso, lo studente verrà ammesso al Corso di Studio ma dovrà obbligatoriamente optare per proseguire la lingua e letteratura studiate tra quelle offerte, che sono elencate di seguito:

Lingua francese (L-LIN/04 - Lingua e traduzione - lingua francese)
Lingua inglese (L-LIN/12 - Lingua e traduzione - lingua inglese)
Lingua polacca (L-LIN/21 - Slavistica)
Lingua portoghese (L-LIN/09 - Lingua e traduzione - lingue portoghese e brasiliana)
Lingua russa (L-LIN/21 - Slavistica)
Lingua spagnola (L-LIN/07 - Lingua e traduzione - lingua spagnola)
Lingua tedesca (L-LIN/14 - Lingua e traduzione - lingua tedesca)
Lingue scandinave (L-LIN/15 - Lingue e letterature nordiche)
Letteratura angloamericana (L-LIN/11 - Lingue e letterature anglo-americane)
Letteratura francese (L-LIN/03 - Letteratura francese)
Letteratura inglese (L-LIN/10 - Letteratura inglese)
Letteratura polacca (L-LIN/21 - Slavistica)
Letteratura portoghese e brasiliana (L-LIN/08 - Letterature portoghese e brasiliana)
Letteratura russa (L-LIN/21 - Slavistica)
Letteratura spagnola (L-LIN/05 - Letteratura spagnola)
Letteratura tedesca (L-LIN/13 - Letteratura tedesca)
Letterature ispanoamericane (L-LIN/06 - Lingua e letterature ispano-americane)
Letterature scandinave (L-LIN/15 - Lingue e letterature nordiche)

Per i candidati in possesso di un titolo di laurea conseguito all'estero è requisito di ingresso una conoscenza della lingua italiana pari o superiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER).
Il livello B1 è verificato dal Centro linguistico d?Ateneo SLAM durante la fase di ammissione nei seguenti modi:
- certificazione linguistica conseguita non oltre i 3 anni, di livello B1 o superiore (per la lista delle certificazioni linguistiche riconosciute dall?Ateneo si rimanda al sito: https://www.unimi.it/it/node/349. La certificazione deve essere caricata durante la procedura di ammissione;
- livello di italiano conseguito durante un corso di laurea Unimi tramite il Centro Linguistico d'Ateneo SLAM. Sono ritenuti validi gli accertamenti conseguiti da meno di quattro anni dalla data di presentazione della domanda. La verifica avviene d?ufficio senza alcuna necessità di allegare attestati;
- test di ingresso, erogato dal Centro SLAM, secondo il calendario pubblicato sul sito: https://www.unimi.it/it/node/349.
Tutti coloro che non invieranno una certificazione valida né risulteranno con livello valido saranno convocati al test tramite la procedura di ammissione.
In caso di non sostenimento o non superamento del test di ingresso, il candidato dovrà conseguire una certificazione tra quelle riconosciute https://www.unimi.it/it/node/349 e inviarla al Centro SLAM tramite il servizio Informastudenti entro il 31 dicembre 2022.
In caso di non soddisfazione del requisito entro tale termine il candidato non sarà ammesso al corso di laurea magistrale e non potrà accedere ad ulteriori test.

Per poter essere ammessi per l'a.a. 2023-2024, i candidati dovranno essere in possesso di tutti i requisiti d'ammissione precedentemente elencati (conseguiti con la laurea di primo livello o con eventuali esami singoli indicati dalla commissione) entro il 31 dicembre 2023. La domanda di ammissione al corso di laurea magistrale deve essere presentata entro e non oltre il 25 agosto 2023, anche dai candidati che prevedono di laurearsi oltre quella data. Le immatricolazioni saranno aperte dal 3 aprile 2023 al 30 settembre 2023, mentre coloro che conseguiranno il titolo più tardi, ma comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2023 dovranno immatricolarsi entro il 15 gennaio 2024, avendo recuperato in tempo utile eventuali requisiti mancanti.

Al momento della presentazione della domanda di ammissione, lo studente non ancora laureato che intende iscriversi a questo Corso di Studio dovrà avere acquisito almeno 150 crediti formativi nel percorso di laurea triennale.

- Modalità di verifica delle conoscenze della preparazione personale
Una Commissione appositamente nominata dal Corso di Studio analizza curriculum, titoli e carriera pregressa dei candidati, verificandone il possesso dei requisiti minimi curriculari. Procede poi all'accertamento dell'adeguatezza della preparazione dei candidati, e convoca per un colloquio di verifica coloro che si trovino in una delle seguenti condizioni: laureati con votazione inferiore a 95/110 in una qualunque classe di Laurea Triennale; laureati con titolo conseguito oltre 10 anni prima del 31 dicembre 2023; laureati con esami delle lingue e letterature per cui richiedono l'ammissione sostenuti oltre 10 anni prima del 31 dicembre 2023; candidati in possesso di titolo estero articolato in modo sensibilmente diverso rispetto al sistema accademico italiano. Non verranno prese in considerazione domande di candidati con votazione di laurea inferiore a 90/110. Il Corso di Studio convocherà per i colloqui di verifica solo i candidati dei quali intende accertare l'adeguatezza della preparazione; ove opportuno, i colloqui potranno svolgersi anche in forma di videoconferenza. L'assenza non giustificata a tali colloqui sarà considerata al pari di una rinuncia all'ammissione. Il mancato possesso dei requisiti minimi curriculari o l'esito non positivo del colloquio di accertamento impediscono di procedere con l'immatricolazione, anche nel caso di studenti che intendano trasferirsi da altri Corsi di Studio Magistrali, di classe LM-37 o di altra classe. I candidati potranno recuperare i requisiti mancanti mediante l'iscrizione a corsi singoli, secondo le indicazioni fornite dal Corso di Studio. Solo in seguito alla completa acquisizione dei requisiti minimi, nel rispetto delle scadenze indicate ogni anno, i candidati potranno essere ammessi al Corso di Studio.
La Commissione per le ammissioni nominata dal Corso di Studio potrà valutare anche esperienze formative, di insegnamento e professionali in cui siano state mantenute o rafforzate le competenze acquisite in carriere teoricamente obsolete, e potrà derogare dai criteri generali a fronte di candidati che dimostrino una preparazione adeguata, ancorché conseguita seguendo percorsi o carriere non del tutto lineari. Dunque, previa attenta valutazione del curriculum, potrà deciderne l'ammissione anche in parziale deroga ai requisiti di cui sopra (in accordo con le raccomandazioni del D.M. 386 del 26 luglio 2007, Allegato 1, punto 3.e, laddove si contempla la possibilità di consentire l'accesso "a laureati con elevata preparazione provenienti anche da percorsi formativi non perfettamente coerenti con i requisiti richiesti in ingresso").
Bando e scadenze

Ammissione

Domanda di ammissione: dal 06/03/2023 al 25/08/2023

Domanda di immatricolazione: dal 03/04/2023 al 15/01/2024


Allegati e documenti

Avviso di ammissione

Altre informazioni
Tasse universitarie

Le tasse universitarie sono composte da due rate con modalità di calcolo e tempi di pagamento diversi:

  • la prima rata è uguale per tutti e si paga all'atto dell'immatricolazione o dell'iscrizione agli anni successivi
  • l'importo della seconda rata varia in base al valore ISEE Università, al Corso di laurea di iscrizione e alla posizione (in corso/fuori corso da un anno oppure fuori corso da più di un anno).

E' stabilita una no tax area per gli studenti in corso e fuori corso da un anno con ISEE Università fino a 20.000 €.

Sono inoltre previsti:

  • Esoneri per meritoreddito, condizioni di disabilità o per altri specifici requisiti;
  • Agevolazioni per gli studenti con elevati requisiti di merito;
  • Importi diversificati in base al Paese di provenienza per gli studenti internazionali con reddito e patrimonio all'estero.

 

Agevolazioni

L’Ateneo fornisce inoltre:

  • servizi e agevolazioni economiche per il diritto allo studio (borse di studio, alloggi e ristorazione a prezzi agevolati, integrazioni al reddito)
  • possibilità di iscrizione a tempo parziale
  • premi di studio